La qualità delle materie prime, dei semilavorati e dei prodotti finiti per l'industria lamentare è valutata innanzitutto mediante analisi chimiche, fisiche e microbiologiche. Tuttavia, al fine di soddisfare le richieste e i gusti del consumatore, un alimento deve presentare anche caratteristiche sensoriali che possono risultare piacevoli o sgradevoli, con ogni sfumatura possibile tra questi due estremi.

Roda, A., Lambri, M., Analisi sensoriale: quali vantaggi ?, <<MACCHINE ALIMENTARI>>, 2016; 2016 (Novembre): 15-19 [http://hdl.handle.net/10807/90098]

Analisi sensoriale: quali vantaggi ?

Roda, Arianna
Primo
;
Lambri, Milena
Ultimo
2016

Abstract

La qualità delle materie prime, dei semilavorati e dei prodotti finiti per l'industria lamentare è valutata innanzitutto mediante analisi chimiche, fisiche e microbiologiche. Tuttavia, al fine di soddisfare le richieste e i gusti del consumatore, un alimento deve presentare anche caratteristiche sensoriali che possono risultare piacevoli o sgradevoli, con ogni sfumatura possibile tra questi due estremi.
Italiano
Roda, A., Lambri, M., Analisi sensoriale: quali vantaggi ?, <<MACCHINE ALIMENTARI>>, 2016; 2016 (Novembre): 15-19 [http://hdl.handle.net/10807/90098]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/90098
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact