La crescente considerazione per i vinidi nicchia, espressione di un determinato territorio, esige una sempre maggiore attenzione alla razionalizzazione del processo produttivo e del consumatore. L'inoculo dei mosti con lieviti selezionati è una pratica consolidata per "controllare le caratteristiche compositive dei vini eliminado il fattore casualità delle fermentazioni spontanee. Ai lieviti attualmente in commercio si riconosce la capacità di condurre al meglio il processo fermentativo, ma non quella di valorizzare completamente le caratteristiche varietali in quanto, spesso, tali ceppi sono isoalti da ecosistemi differenti da quello in cui devono operare. La riceca ha lo scopo di valorizzare il vino Ortrugo dei Colli Piacentini con l'utilizzo di biotipi locali nell'ottica di produrre vini in cui le caratteristiche legate al territorio siano preservate o esaltate. I risultati preliminari della ricerca hanno permesso di individuare ceppi di Saccharomyces cerevisiae autoctoni quali possibili starters nella preparazione del vino Ortrugo.

Braga, A., Fumi, M. D., Silva, A., Lieviti autoctoni per vini di nicchia: l'Ortrugo dei Colli Piacentini, Abstract de <<Innovazione ed eccellenza - Enoforum 2007>>, (Piacenza, 13-15 March 2007 ), Vinidea, Piacenza 2007: 54-54 [http://hdl.handle.net/10807/22999]

Lieviti autoctoni per vini di nicchia: l'Ortrugo dei Colli Piacentini

Braga, Anika;Fumi, Maria Daria;Silva, Angela
2007

Abstract

La crescente considerazione per i vinidi nicchia, espressione di un determinato territorio, esige una sempre maggiore attenzione alla razionalizzazione del processo produttivo e del consumatore. L'inoculo dei mosti con lieviti selezionati è una pratica consolidata per "controllare le caratteristiche compositive dei vini eliminado il fattore casualità delle fermentazioni spontanee. Ai lieviti attualmente in commercio si riconosce la capacità di condurre al meglio il processo fermentativo, ma non quella di valorizzare completamente le caratteristiche varietali in quanto, spesso, tali ceppi sono isoalti da ecosistemi differenti da quello in cui devono operare. La riceca ha lo scopo di valorizzare il vino Ortrugo dei Colli Piacentini con l'utilizzo di biotipi locali nell'ottica di produrre vini in cui le caratteristiche legate al territorio siano preservate o esaltate. I risultati preliminari della ricerca hanno permesso di individuare ceppi di Saccharomyces cerevisiae autoctoni quali possibili starters nella preparazione del vino Ortrugo.
Italiano
Innovazione ed eccellenza - Enoforum 2007
Innovazione ed eccellenza - Enoforum 2007
Piacenza
13-mar-2007
15-mar-2007
N/A
Braga, A., Fumi, M. D., Silva, A., Lieviti autoctoni per vini di nicchia: l'Ortrugo dei Colli Piacentini, Abstract de <<Innovazione ed eccellenza - Enoforum 2007>>, (Piacenza, 13-15 March 2007 ), Vinidea, Piacenza 2007: 54-54 [http://hdl.handle.net/10807/22999]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/22999
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact