I Millennials, le marche e gli spazi di vita tra materialità e virtualità