A commento della Comunicazione Banca d’Italia 3 luglio 2013: sull’usura sopravvenuta