Sondaggi, il corto circuito della democrazia