This study analyzes the limits to challenge the paternity of a child born outside of a marriage under Article 263 of the Italian Civil Code. In particular, the focus is on the case where the acknowledged father challenges the paternity alleging that his statement was untrue. The study criticizes recent court rulings stating that the author of the recognition is not entitled to ascertain the lack of truth of his statement, when not made in good faith, in order to prevent an abuse of process. In fact, no rule of civil procedure denies the right to ascertain the reality in filiation relationships, even in the mentioned case. Moreover, the study refers to the recent reform enacted by the Legislative Decree no. 154 of 2013 and aimed at unifying the status of all children whether they are born inside of a marriage or not, providing time limits to challenge the acknowledgement to being the father. In particular, the new provisions on the matter are examined in the lights of Constitutional Court’s precedents about the right of action to challenge the paternity.

Lo studio approfondisce il tema dei limiti entro cui è possibile impugnare il riconoscimento del figlio nato fuori dal matrimonio ai sensi dell'art. 263 c.c. In particolare, viene esaminato il caso in cui il riconoscimento viene impugnato allegando che tale atto non è veritiero. Viene quindi criticato l'orientamento giurisprudenziale di merito secondo cui in tali casi l'autore del riconoscimento non è ammesso alla tutela di merito per evitare un abuso del processo. Difatti, nessun principio processuale nega il diritto all'accertamento negativo sul "rapporto" di filiazione, anche nel caso considerato. Inoltre, vengono analizzate la novella apportata alla materia da parte del d.lgs. n. 154 del 2013, finalizzata ad uniformare lo stato dei figli nati fuori dal matrimonio con quello dei figli nati in costanza di matrimonio, con cui sono stabiliti dei limiti solo di carattere temporale ai fini della proposizione dell'azione ex art. 263 c.c. Tali nuove previsioni sono esaminate in relazione ai precedenti della Corte costituzionale in tema di diritto alla azione avente ad oggetto l'accertamento negativo sulla paternità e sullo status di figlio.

Barletta, A., Diritto di azione e limiti all'impugnazione del riconoscimento del figlio nato fuori dal matrimonio, <<RIVISTA TRIMESTRALE DI DIRITTO E PROCEDURA CIVILE>>, 2014; LXVIII (4): 1573-1591 [http://hdl.handle.net/10807/66899]

Diritto di azione e limiti all'impugnazione del riconoscimento del figlio nato fuori dal matrimonio

Barletta, Antonino
2014

Abstract

Lo studio approfondisce il tema dei limiti entro cui è possibile impugnare il riconoscimento del figlio nato fuori dal matrimonio ai sensi dell'art. 263 c.c. In particolare, viene esaminato il caso in cui il riconoscimento viene impugnato allegando che tale atto non è veritiero. Viene quindi criticato l'orientamento giurisprudenziale di merito secondo cui in tali casi l'autore del riconoscimento non è ammesso alla tutela di merito per evitare un abuso del processo. Difatti, nessun principio processuale nega il diritto all'accertamento negativo sul "rapporto" di filiazione, anche nel caso considerato. Inoltre, vengono analizzate la novella apportata alla materia da parte del d.lgs. n. 154 del 2013, finalizzata ad uniformare lo stato dei figli nati fuori dal matrimonio con quello dei figli nati in costanza di matrimonio, con cui sono stabiliti dei limiti solo di carattere temporale ai fini della proposizione dell'azione ex art. 263 c.c. Tali nuove previsioni sono esaminate in relazione ai precedenti della Corte costituzionale in tema di diritto alla azione avente ad oggetto l'accertamento negativo sulla paternità e sullo status di figlio.
Italiano
Barletta, A., Diritto di azione e limiti all'impugnazione del riconoscimento del figlio nato fuori dal matrimonio, <<RIVISTA TRIMESTRALE DI DIRITTO E PROCEDURA CIVILE>>, 2014; LXVIII (4): 1573-1591 [http://hdl.handle.net/10807/66899]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/66899
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact