Autotrascendenza e autoconfigurazione. Il contributo di Viktor E. Frankl ad una teoria metodologica della formazione