🔍 Fabrica in fabula: industria e editoria culturale nel Novecento Comunicazione, Ebook, Letteratura Formato Scegli un'opzione -Fabrica in fabula: industria e editoria culturale nel Novecento quantità 1 + ACQUISTA L’industria, con il suo ideale di progresso scientifico-tecnologico, obbliga i letterati del Novecento ad abbattere i tradizionali steccati tra le «due culture» e riflettere sul significato della modernità. La storia dell’Italia passa per la progettualità di aziende come Eni, Olivetti e Pirelli, che con i loro house organs hanno elaborato una cultura dell’innovazione e creato una sinergia tra capitale e umanesimo. Accanto agli intellettuali «apocalittici», per dirla con Umberto Eco, che evidenziano le criticità dell’oltranza produttiva e delle nuove forme di colonialismo, si distingue una schiera di «integrati» in dialogo con le possibilità offerte dallo sviluppo tecnologico. Persino la veste dell’oggetto letterario ne risulta modificata: editoria, design e ricerca grafica si alleano all’incrocio tra sperimentazioni d’avanguardia, contestazione politica e cultura pop. I contributi del volume Fabrica in fabula si propongono di scandagliare le diverse questioni in gioco, aggiornando il dibattito intorno a un tema nevralgico del mondo contemporaneo.

Savio, D., Cavalli, S., Van Den Bergh, C. (eds.), Fabrica in fabula: industria e editoria culturale del Novecento, Franco Cesati Editore, Firenze 2022: 208 [https://hdl.handle.net/10807/220779]

Fabrica in fabula: industria e editoria culturale del Novecento

Savio, Davide
;
Cavalli, Silvia
;
2022

Abstract

🔍 Fabrica in fabula: industria e editoria culturale nel Novecento Comunicazione, Ebook, Letteratura Formato Scegli un'opzione -Fabrica in fabula: industria e editoria culturale nel Novecento quantità 1 + ACQUISTA L’industria, con il suo ideale di progresso scientifico-tecnologico, obbliga i letterati del Novecento ad abbattere i tradizionali steccati tra le «due culture» e riflettere sul significato della modernità. La storia dell’Italia passa per la progettualità di aziende come Eni, Olivetti e Pirelli, che con i loro house organs hanno elaborato una cultura dell’innovazione e creato una sinergia tra capitale e umanesimo. Accanto agli intellettuali «apocalittici», per dirla con Umberto Eco, che evidenziano le criticità dell’oltranza produttiva e delle nuove forme di colonialismo, si distingue una schiera di «integrati» in dialogo con le possibilità offerte dallo sviluppo tecnologico. Persino la veste dell’oggetto letterario ne risulta modificata: editoria, design e ricerca grafica si alleano all’incrocio tra sperimentazioni d’avanguardia, contestazione politica e cultura pop. I contributi del volume Fabrica in fabula si propongono di scandagliare le diverse questioni in gioco, aggiornando il dibattito intorno a un tema nevralgico del mondo contemporaneo.
Italiano
Cavalli, S.; Savio, D.; Van den Bergh, C.; Lupo, G.; Lukácsi, M.; Geremia, L.; Saccone, A.; Mozzachiodi, L.; Marasco, C.; Tóth-Izsó, Z.; Puca, M.; Carmina, C.; Cataldi, B.R.; Diaco, F.; Striano, A.; Fioretti, F.; Bellia, E.; De Nobile, S.; Giovannuzzi, S.; Lo Monaco, G.; Pennacchio, F.
979-12-5496-011-0
Franco Cesati Editore
Savio, D., Cavalli, S., Van Den Bergh, C. (eds.), Fabrica in fabula: industria e editoria culturale del Novecento, Franco Cesati Editore, Firenze 2022: 208 [https://hdl.handle.net/10807/220779]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/220779
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact