The intercultural perspective is at the center of the contemporary debate and urges education professionals to consider the identity, symbolic and cultural transformations of the living environments in which children grow up. In particular, nursery schools, which are increasingly becoming multicultural educational contexts, are a place of encounter and comparison between family models and different care practices. The confrontation with other people − be it parents, mother, father, woman, man, native, immigrant or, the so-called foreigner in the broadest sense − requires education professionals to think about difference not only in ethical cultural terms but also in existential and educational terms. The challenge is to design practices of participation that are diverse, but also respectful, reflective, and sustainable for all parents (native and immigrants). Families and educational services are thus called to build effective educational projects together with a view to promoting the well-being of future generations. Based on a training program addressed to educators working in specific socio-educational contexts (nursery schools), the article proposes a reflection on the different skills that these professionals should acquire to interface effectively with families.

La prospettiva interculturale è al centro del dibattito contemporaneo e spinge i professionisti dell’educazione a tener conto delle trasformazioni identitarie, simboliche, culturali degli ambienti di vita in cui crescono i bambini. In particolare, i nidi d’infanzia, sempre più spesso contesti educativi multiculturali, sono luogo di incontro e confronto tra modelli familiari e pratiche di cura differenti. Il confronto con l’altro − sia esso genitore, madre, padre, donna, uomo, autoctono, immigrato o il cosiddetto straniero in senso lato − richiede ai professionisti dell’educazione di pensare alla differenza non solo in termini etico culturali, ma anche esistenziali e educativi. La sfida è realizzare pratiche di partecipazione diversificate, ma soprattutto rispettose, riflessive e sostenibili per tutti i genitori (autoctoni e immigrati). Le diverse istituzioni sono così chiamate a costruire insieme progetti educativi efficaci, con l’obiettivo di promuovere il well-being delle future generazioni. A partire da un intervento formativo rivolto alle educatrici di particolari contesti socioeducativi (nidi d’infanzia), l’articolo propone una riflessione sulle diverse competenze che queste ultime devono avere per interfacciarsi efficacemente con le famiglie

Raccagni, D., Pratiche di intercultura ai nidi d’infanzia: quali competenze per promuovere il dialogo con le famiglie?, <<EDUCAZIONE INTERCULTURALE>>, 2022; 20 (2): 91-98 [https://hdl.handle.net/10807/220330]

Pratiche di intercultura ai nidi d’infanzia: quali competenze per promuovere il dialogo con le famiglie?

Raccagni, D.
2022

Abstract

La prospettiva interculturale è al centro del dibattito contemporaneo e spinge i professionisti dell’educazione a tener conto delle trasformazioni identitarie, simboliche, culturali degli ambienti di vita in cui crescono i bambini. In particolare, i nidi d’infanzia, sempre più spesso contesti educativi multiculturali, sono luogo di incontro e confronto tra modelli familiari e pratiche di cura differenti. Il confronto con l’altro − sia esso genitore, madre, padre, donna, uomo, autoctono, immigrato o il cosiddetto straniero in senso lato − richiede ai professionisti dell’educazione di pensare alla differenza non solo in termini etico culturali, ma anche esistenziali e educativi. La sfida è realizzare pratiche di partecipazione diversificate, ma soprattutto rispettose, riflessive e sostenibili per tutti i genitori (autoctoni e immigrati). Le diverse istituzioni sono così chiamate a costruire insieme progetti educativi efficaci, con l’obiettivo di promuovere il well-being delle future generazioni. A partire da un intervento formativo rivolto alle educatrici di particolari contesti socioeducativi (nidi d’infanzia), l’articolo propone una riflessione sulle diverse competenze che queste ultime devono avere per interfacciarsi efficacemente con le famiglie
Italiano
Raccagni, D., Pratiche di intercultura ai nidi d’infanzia: quali competenze per promuovere il dialogo con le famiglie?, <<EDUCAZIONE INTERCULTURALE>>, 2022; 20 (2): 91-98 [https://hdl.handle.net/10807/220330]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/220330
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact