Every experiential journey has an embryonically generative potential, which manifests itself through the human gesture of narration, so as to allow the subject to rework and generate knowledge from reflection. This statement is expressed in the biographical work "La nuit de feu" by E. E. Schmitt, who, on the trail of Charles de Foucault, is lost in the desert of Algeria and finds himself to be a new person. It is in this stellar night that he experiences a mystical way of meeting with the Absolute, which will be for him the birth and the place of generativity, transformation and education.

Ogni viaggio esperienziale ha embrionalmente un potenziale generativo, che si manifesta attraverso il gesto umano della narrazione, così da permettere al soggetto di rielaborare e generare sapere dalla riflessione. Tale affermazione si concretizza nell’opera biografica «La notte di fuoco» di E. E. Schmitt, il quale sulle tracce di Charles de Foucault si perdere nel deserto dell’Algeria e si ritrova una persona nuova. Ed è in questa nottata stellata che vive un’esperienza mistica di incontro con l’assoluto, che sarà per lui la nascita e il luogo di generatività, trasformazione e formazione.

Raccagni, D., Perdersi per ritrovarsi: il racconto di un viaggio generativo, <<PEDAGOGIA E VITA>>, 2019; 2019/03 (N/A): 53-62 [http://hdl.handle.net/10807/145670]

Perdersi per ritrovarsi: il racconto di un viaggio generativo

Raccagni, Dalila
Primo
2019

Abstract

Ogni viaggio esperienziale ha embrionalmente un potenziale generativo, che si manifesta attraverso il gesto umano della narrazione, così da permettere al soggetto di rielaborare e generare sapere dalla riflessione. Tale affermazione si concretizza nell’opera biografica «La notte di fuoco» di E. E. Schmitt, il quale sulle tracce di Charles de Foucault si perdere nel deserto dell’Algeria e si ritrova una persona nuova. Ed è in questa nottata stellata che vive un’esperienza mistica di incontro con l’assoluto, che sarà per lui la nascita e il luogo di generatività, trasformazione e formazione.
Italiano
Raccagni, D., Perdersi per ritrovarsi: il racconto di un viaggio generativo, <<PEDAGOGIA E VITA>>, 2019; 2019/03 (N/A): 53-62 [http://hdl.handle.net/10807/145670]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/145670
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact