Confiscation is a punishment that, in spite of the criticisms addressed to it, has gone through the history of European criminal systems from Roman law up to the modern penal codes. After all, even these new legislative models (encouraged by the Enlightenment thought) have not been able to eliminate a measure now incompatible with the principle of the personality of the punishment, but which, because of its usefulness, continues to demonstrate, even in profoundly changed forms and functions, an indisputable vitality.

La confisca è una punizione che, a dispetto delle critiche che le sono state rivolte, ha attraversato indenne la storia del diritto penale europeo dal diritto romano fino all’epoca delle codificazioni penali. A ben vedere, poi, nemmeno queste moderne forme legislative (nate sulla spinta riformistica dell’illuminismo) sono state in grado di eliminare una misura ormai incompatibile con il principio della personalità della pena, ma che, a causa della sua utilità, continua a dimostrare, sia pure in forme e funzioni profondamente mutate, una indiscutibile vitalità.

Isotton, R., Brevi note sulla publicatio bonorum fra diritto comune e codificazioni moderne. Verso l’abolizione o un «eterno ritorno»?, <<MÉLANGES DE L'ÉCOLE FRANÇAISE DE ROME. ITALIE ET MÉDITERRANÉE>>, 2017; 2017 (129-2): 239-249 [http://hdl.handle.net/10807/129490]

Brevi note sulla publicatio bonorum fra diritto comune e codificazioni moderne. Verso l’abolizione o un «eterno ritorno»?

Isotton, Roberto
2017

Abstract

La confisca è una punizione che, a dispetto delle critiche che le sono state rivolte, ha attraversato indenne la storia del diritto penale europeo dal diritto romano fino all’epoca delle codificazioni penali. A ben vedere, poi, nemmeno queste moderne forme legislative (nate sulla spinta riformistica dell’illuminismo) sono state in grado di eliminare una misura ormai incompatibile con il principio della personalità della pena, ma che, a causa della sua utilità, continua a dimostrare, sia pure in forme e funzioni profondamente mutate, una indiscutibile vitalità.
Italiano
Isotton, R., Brevi note sulla publicatio bonorum fra diritto comune e codificazioni moderne. Verso l’abolizione o un «eterno ritorno»?, <<MÉLANGES DE L'ÉCOLE FRANÇAISE DE ROME. ITALIE ET MÉDITERRANÉE>>, 2017; 2017 (129-2): 239-249 [http://hdl.handle.net/10807/129490]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/129490
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact