Measures against disengagement and school dropout are generally addressed to rebuild the relationship between the at-risk student and the school environment. But the literature shows that this approach looks inefficient if the relationship with his/her family is not affected and the school-family link still remains unfamiliar and unbalanced. The essay aims at describing the precarious co-operation between school and family within two re-engaging measures adopted in Switzerland (Vaud) and in Southern Italy (Plan of Social Cohesion F3 - ESF). A qualitative and comparative analysis of normative and working documents (laws, assessment and monitoring reports) leads the authors to identify the critical conditions under which the school-family link is more vulnerable and some recommendations to foster it during re-engaging programs.

Gli interventi contro la dispersione scolastica sono centrati sul ripristino della relazione allievo- scuola. Tuttavia la letteratura scientifica dimostra che questo approccio si rivela inefficace se non si intacca la mancanza di “famigliarità reciproca” e di collaborazione paritaria tra scuola e famiglia. Il saggio intende verificare la natura precaria della collaborazione scuola-famiglia grazie all’analisi di dispositivi contro la dispersione scolastica in Svizzera (Matas, Vaud) e in Italia (Piano Azione Coesione F3, regioni meridionali). L’analisi qualitativa di documenti prodotti a seguito di precedenti studi permette d’individuare in quali condizioni la collaborazione risulta più vulnerabile e quali elementi possono diminuire la fragilità del legame tra la scuola e i genitori degli alunni a rischio.

Colombo, M., Tièche Cristinat, C., La collaboration avec les familles dans des dispositifs d’accrochage scolaire ; une relation fragile et ténue, <<SCHWEIZERISCHE ZEITSCHRIFT FUER BILDUNGS WISSENSCHAFTEN>>, 2017; 39 (2): 120-139 [http://hdl.handle.net/10807/98382]

La collaboration avec les familles dans des dispositifs d’accrochage scolaire ; une relation fragile et ténue

Colombo, Maddalena
Primo
;
2017

Abstract

Gli interventi contro la dispersione scolastica sono centrati sul ripristino della relazione allievo- scuola. Tuttavia la letteratura scientifica dimostra che questo approccio si rivela inefficace se non si intacca la mancanza di “famigliarità reciproca” e di collaborazione paritaria tra scuola e famiglia. Il saggio intende verificare la natura precaria della collaborazione scuola-famiglia grazie all’analisi di dispositivi contro la dispersione scolastica in Svizzera (Matas, Vaud) e in Italia (Piano Azione Coesione F3, regioni meridionali). L’analisi qualitativa di documenti prodotti a seguito di precedenti studi permette d’individuare in quali condizioni la collaborazione risulta più vulnerabile e quali elementi possono diminuire la fragilità del legame tra la scuola e i genitori degli alunni a rischio.
Italiano
Colombo, M., Tièche Cristinat, C., La collaboration avec les familles dans des dispositifs d’accrochage scolaire ; une relation fragile et ténue, <<SCHWEIZERISCHE ZEITSCHRIFT FUER BILDUNGS WISSENSCHAFTEN>>, 2017; 39 (2): 120-139 [http://hdl.handle.net/10807/98382]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/98382
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact