Velleio Patercolo, Augusto e l'ombra lunga di Tiberio