Der Bote vom Gardasee, founded in 1900 on Lake Garda’s riviera as a local paper for the German-speaking guests who were by then flocking to lake’s renowned spas and published weekly, without interruption, until 1914, provides, through its articles, an invaluable record of the process of transformation that the young Kingdom of Italy was undergoing in those early years of the century. The present work investigates the views of the German newspaper concerning a particular aspect of the new Italy, which was the Catholic world in its at times fruitful, at times dramatic, confrontation with modernity and highlights how the image of the Catholic world conveyed by Der Bote vom Gardasee was closely connected not only to the liberal culture of the time but also to the publishing history of the German newspaper, with the different personalities of its chief editors as well as with their acquaintance with some of the protagonists of Italian political life at the time, such as Giuseppe Zanardelli, who was a frequent guest on Lake Garda, in his villa in Maderno.

Der Bote vom Gardasee, fondato nel 1900 sulla Riviera del Garda come giornale di informazione e di svago per gli ospiti di lingua tedesca che ormai numerosi affollavano le rinomate località termali del Lago, e pubblicato settimanalmente, senza interruzione, fino al 1914, offre nei suoi articoli una testimonianza preziosa del processo di trasformazione che in quei primi anni del secolo investe il giovane Regno d’Italia. Il saggio indaga quale percezione abbia avuto il giornale tedesco di un aspetto particolare della nuova realtà italiana, e cioè il mondo cattolico nel suo dialogo ora fecondo, ora drammatico con la modernità, e mette in luce come l’immagine del mondo cattolico trasmessa dal Bote vom Gardasee sia strettamente collegata non solo con la cultura liberale dell’epoca, ma anche con la storia editoriale del giornale tedesco, con la diversa personalità dei suoi caporedattori e con i rapporti da loro intrattenuti con alcuni protagonisti della vita politica italiana del tempo, come Giuseppe Zanardelli, ospite frequente del Garda nella sua villa di Maderno.

Raponi, E., Der Bote vom Gardasee und die katholische Welt, in Lombardi, A., Mor, L., Roßbach, N., Der Gardasee und die Deutschen / I Tedeschi e il Garda, Peter Lang, Frankfurt a.M. 2017 <<MEDIEN - LITERATUREN - SPRACHEN IN ANGLISTIK/AMERIKANISTIK, GERMANISTIK UND ROMANISTIK>>,: 173-190 [http://hdl.handle.net/10807/94190]

Der Bote vom Gardasee und die katholische Welt

Raponi, Elena
Primo
2017

Abstract

Der Bote vom Gardasee, fondato nel 1900 sulla Riviera del Garda come giornale di informazione e di svago per gli ospiti di lingua tedesca che ormai numerosi affollavano le rinomate località termali del Lago, e pubblicato settimanalmente, senza interruzione, fino al 1914, offre nei suoi articoli una testimonianza preziosa del processo di trasformazione che in quei primi anni del secolo investe il giovane Regno d’Italia. Il saggio indaga quale percezione abbia avuto il giornale tedesco di un aspetto particolare della nuova realtà italiana, e cioè il mondo cattolico nel suo dialogo ora fecondo, ora drammatico con la modernità, e mette in luce come l’immagine del mondo cattolico trasmessa dal Bote vom Gardasee sia strettamente collegata non solo con la cultura liberale dell’epoca, ma anche con la storia editoriale del giornale tedesco, con la diversa personalità dei suoi caporedattori e con i rapporti da loro intrattenuti con alcuni protagonisti della vita politica italiana del tempo, come Giuseppe Zanardelli, ospite frequente del Garda nella sua villa di Maderno.
Tedesco
978-3-631-67284-6
Peter Lang
Raponi, E., Der Bote vom Gardasee und die katholische Welt, in Lombardi, A., Mor, L., Roßbach, N., Der Gardasee und die Deutschen / I Tedeschi e il Garda, Peter Lang, Frankfurt a.M. 2017 <>,: 173-190 [http://hdl.handle.net/10807/94190]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/94190
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact