L'albero della discendenza: il melo secco e la vite