This paper examines Thucydides' account of the interwar years. The work discusses its introductory sections (5.25-26), which set forth the thesis of the unity of the war, and sequentially considers the crisis of Spartan hegemony in the Peloponnesus from the Peace of Nicias to the battle of Mantinea; the intervention of Athens in Peloponnesian issues and Alcibiades' projects in the Peloponnesus; the events related to Melus; Alcibiades' flight to Sparta after the scandal of the Herms, the importance of his advice to the enemy on the Sicilian expedition and the occupation of Decelea. The chapter also considers the typical narrative and historiographical features of Thucydides' account in this part of his work, among which, in particular, the inclusion of a large number of transcribed documents, in the light of the debate on the possible incompleteness of Book 5.

L’articolo esamina il racconto di Tucidide sugli anni 421-413.. Partendo dai capitoli introduttivi (5.25-26) che espongono la tesi dell’unità della guerra, considera, sul piano evenemenziale, la crisi dell’egemonia spartana nel Peloponneso dalla pace di Nicia alla battaglia di Mantinea, l’intervento di Atene nelle questioni peloponnesiache e i progetti peloponnesiaci di Alcibiade, la questione di Melo, la fuga di Alcibiade a Sparta dopo la vicenda delle Erme e l’importanza dei consigli offerti al nemico sulla spedizione di Sicilia e l’occupazione di Decelea. Considera inoltre le peculiari caratteristiche narrative e storiografiche del racconto tucidideo in questo settore dell’opera, tra cui, in particolare, l’inserimento di una cospicua serie di documenti trascritti, alla luce del dibattito sulla eventuale incompiutezza del V libro.

Bearzot, C. S., Tucidide sugli anni 421-413: dalla tregua “incerta” e “sospetta” (ou bebaios/hypoptos anokoche) alla “guerra aperta” (phaneros polemos), <<POLITICA ANTICA>>, 2016; VI (N/A): 33-52 [http://hdl.handle.net/10807/92785]

Tucidide sugli anni 421-413: dalla tregua “incerta” e “sospetta” (ou bebaios/hypoptos anokoche) alla “guerra aperta” (phaneros polemos)

Bearzot, Cinzia Susanna
2016

Abstract

L’articolo esamina il racconto di Tucidide sugli anni 421-413.. Partendo dai capitoli introduttivi (5.25-26) che espongono la tesi dell’unità della guerra, considera, sul piano evenemenziale, la crisi dell’egemonia spartana nel Peloponneso dalla pace di Nicia alla battaglia di Mantinea, l’intervento di Atene nelle questioni peloponnesiache e i progetti peloponnesiaci di Alcibiade, la questione di Melo, la fuga di Alcibiade a Sparta dopo la vicenda delle Erme e l’importanza dei consigli offerti al nemico sulla spedizione di Sicilia e l’occupazione di Decelea. Considera inoltre le peculiari caratteristiche narrative e storiografiche del racconto tucidideo in questo settore dell’opera, tra cui, in particolare, l’inserimento di una cospicua serie di documenti trascritti, alla luce del dibattito sulla eventuale incompiutezza del V libro.
ita
Bearzot, C. S., Tucidide sugli anni 421-413: dalla tregua “incerta” e “sospetta” (ou bebaios/hypoptos anokoche) alla “guerra aperta” (phaneros polemos), <>, 2016; VI (N/A): 33-52 [http://hdl.handle.net/10807/92785]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tucidide Politica antica 2016.pdf

non disponibili

Tipologia file ?: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non specificato
Dimensione 841.19 kB
Formato Unknown
841.19 kB Unknown   Visualizza/Apri   Contatta l'autore

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/92785
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact