I risultati di uno studio in due vigneti dell’Oltrepò Pavese nord-orientale evidenziano come un interfila inerbito, rispetto a uno lavorato, favorisce lo sviluppo radicale lungo tutto il profilo di suolo, anche a diverse distanze dal ceppo della pianta. Mantenere inerbito l’interfila potrebbe promuovere lo sviluppo delle piante e il loro ruolo di protezione nei confronti dell’instabilità di versante.

Bordoni, S. M. C., Meisina, C., Vercesi, A., Vigneti in pendenza: interfila inerbito o lavorato, <<IL CORRIERE VINICOLO>>, 2016; 8 (marzo): 13-15 [http://hdl.handle.net/10807/92293]

Vigneti in pendenza: interfila inerbito o lavorato

Bordoni, Silvia Maria Clea
Primo
;
Vercesi, Alberto
Ultimo
2016

Abstract

I risultati di uno studio in due vigneti dell’Oltrepò Pavese nord-orientale evidenziano come un interfila inerbito, rispetto a uno lavorato, favorisce lo sviluppo radicale lungo tutto il profilo di suolo, anche a diverse distanze dal ceppo della pianta. Mantenere inerbito l’interfila potrebbe promuovere lo sviluppo delle piante e il loro ruolo di protezione nei confronti dell’instabilità di versante.
Italiano
Bordoni, S. M. C., Meisina, C., Vercesi, A., Vigneti in pendenza: interfila inerbito o lavorato, <<IL CORRIERE VINICOLO>>, 2016; 8 (marzo): 13-15 [http://hdl.handle.net/10807/92293]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/92293
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact