“Naturalità” è il vocabolo con cui si indica l’idoneità del giudice a cogliere i profili assiologici della disputa che è chiamato a dirimere e cui deve essere estraneo. Corrispondentemente, allo specifico livello probatorio, si richiede la sua neutralità metodologica. Ma è l’intero processo che deve pervenire a un risultato che goda del consenso della collettività, senza privilegiare una delle impostazioni filosofico-gnoseologiche in essa presenti: a tale esigenza risponde la concezione semantica della verità, implicante la coerenza tra prove e ricostruzione del fatto. In proposito, per comprendere la ragionevolezza dell’esito processuale occorre esaminare il nesso dialettico tra i contesti di scoperta, di ricerca, di decisione e di giustificazione nell’ambito della disciplina denominata “epistemologia giudiziaria”.

Ubertis, G., Il processo come scelta: il giudice, in Discernere e scegliere nella Chiesa. Atti della Giornata Canonistica Interdisciplinare, (Città del Vaticano, 08-09 April 2014), Lateran University Press, Citta' Del Vaticano 2016: 149-170 [http://hdl.handle.net/10807/92231]

Il processo come scelta: il giudice

Ubertis, Giulio
2016

Abstract

“Naturalità” è il vocabolo con cui si indica l’idoneità del giudice a cogliere i profili assiologici della disputa che è chiamato a dirimere e cui deve essere estraneo. Corrispondentemente, allo specifico livello probatorio, si richiede la sua neutralità metodologica. Ma è l’intero processo che deve pervenire a un risultato che goda del consenso della collettività, senza privilegiare una delle impostazioni filosofico-gnoseologiche in essa presenti: a tale esigenza risponde la concezione semantica della verità, implicante la coerenza tra prove e ricostruzione del fatto. In proposito, per comprendere la ragionevolezza dell’esito processuale occorre esaminare il nesso dialettico tra i contesti di scoperta, di ricerca, di decisione e di giustificazione nell’ambito della disciplina denominata “epistemologia giudiziaria”.
ita
Discernere e scegliere nella Chiesa. Atti della Giornata Canonistica Interdisciplinare
Discernere e scegliere nella Chiesa. Atti della Giornata Canonistica Interdisciplinare
Città del Vaticano
8-apr-2014
9-apr-2014
9788846511065
Lateran University Press
Ubertis, G., Il processo come scelta: il giudice, in Discernere e scegliere nella Chiesa. Atti della Giornata Canonistica Interdisciplinare, (Città del Vaticano, 08-09 April 2014), Lateran University Press, Citta' Del Vaticano 2016: 149-170 [http://hdl.handle.net/10807/92231]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/92231
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact