Il tema dell’efficienza degli intermediari finanziari è stato oggetto di particolare interesse nell’ultimo decennio, soprattutto dopo lo scoppio della crisi finanziaria globale, che ha inciso pesantemente sull’operatività di tali soggetti. In un precedente numero di Osservatorio Monetario ci si è già occupati di questo argomento valutando l’efficienza delle società di gestione del risparmio alla luce sia degli effetti della crisi sull’industria del risparmio gestito che dell’evoluzione seguita dai mercati finanziari – con le relative implicazioni sull’assetto organizzativo di tali intermediari . Oggetto del presente lavoro è l’analisi dell’efficienza degli intermediari sottoposti alla vigilanza diretta da parte della Banca Centrale Europea. L’obiettivo del lavoro è duplice. Non solo misurare il grado di (in)efficienza di tali soggetti; ma anche identificare i fattori che hanno influenzato il grado di (in)efficienza. Nel lavoro verrà quindi condotta una indagine che prenderà in considerazione le supervised entities e che si articolerà utilizzando un approccio parametrico (denominato Stochastic Frontier Analysis, SFA).

Banfi, A., Pampurini, F., L'efficienza degli intermediari sottoposti alla vigilanza europea: una valutazione., <<OSSERVATORIO MONETARIO>>, 2016; 2016 (3): 20-30 [http://hdl.handle.net/10807/91935]

L'efficienza degli intermediari sottoposti alla vigilanza europea: una valutazione.

Banfi, Alberto
Primo
;
Pampurini, Francesca
Ultimo
2016

Abstract

Il tema dell’efficienza degli intermediari finanziari è stato oggetto di particolare interesse nell’ultimo decennio, soprattutto dopo lo scoppio della crisi finanziaria globale, che ha inciso pesantemente sull’operatività di tali soggetti. In un precedente numero di Osservatorio Monetario ci si è già occupati di questo argomento valutando l’efficienza delle società di gestione del risparmio alla luce sia degli effetti della crisi sull’industria del risparmio gestito che dell’evoluzione seguita dai mercati finanziari – con le relative implicazioni sull’assetto organizzativo di tali intermediari . Oggetto del presente lavoro è l’analisi dell’efficienza degli intermediari sottoposti alla vigilanza diretta da parte della Banca Centrale Europea. L’obiettivo del lavoro è duplice. Non solo misurare il grado di (in)efficienza di tali soggetti; ma anche identificare i fattori che hanno influenzato il grado di (in)efficienza. Nel lavoro verrà quindi condotta una indagine che prenderà in considerazione le supervised entities e che si articolerà utilizzando un approccio parametrico (denominato Stochastic Frontier Analysis, SFA).
Italiano
Banfi, A., Pampurini, F., L'efficienza degli intermediari sottoposti alla vigilanza europea: una valutazione., <<OSSERVATORIO MONETARIO>>, 2016; 2016 (3): 20-30 [http://hdl.handle.net/10807/91935]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2016_OM3_2016.pdf

accesso aperto

Tipologia file ?: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non specificato
Dimensione 275.58 kB
Formato Adobe PDF
275.58 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
OM_2016_3.pdf

non disponibili

Tipologia file ?: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non specificato
Dimensione 223.15 kB
Formato Unknown
223.15 kB Unknown   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/91935
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact