Over the last few years, the Italian public authorities have realized the value of social media as broadcasting channels capable of reaching a large audience. Contextually, they have become aware that it is imperative to switch from a communication model which targets the citizen to one which draws the citizen into a conversation. This change implies knowing how to use social media tools to build a conversational relationship, which cannot fail to affect linguistic features. The increasing presence of the civil service on the social media has generated a concurring flourishing of meetings and studies on this subject. However, research has focused primarily on communicational and sociological facets, leaving the linguistic phenomena mainly untouched, with particular regard to the most recent platforms such as Twitter. This study endeavours to make good this omission by providing a preliminary mapping of the usages developed by the Italian municipality of Bologna in the short writing style typical of Twitter, focusing primarily on the syntax. The analysis outlines the ways and purposes in which the distinctive microsyntax used by microblogging power users is applied in a context of institutional communication. Paralinguistic functions, the use of hashtags and other metadata are described in detail with recourse to extensive examples.

Da qualche anno le Pubbliche Amministrazioni italiane si sono accorte del valore dei social media come canali ad alto potenziale di audience, ma sono anche divenute consapevoli che è necessario passare da un modello di comunicazione ‘verso’ il cittadino a uno ‘con’ il cittadino, il che comporta la conoscenza di un particolare strumento, ma anche di diverse dinamiche relazionali, che non possono fare a meno di esprimersi attraverso la dimensione linguistica. Di pari passo con la crescente presenza della PA sui social media si sono moltiplicati convegni e studi dedicati a questa tematica. Tuttavia l’attenzione risulta concentrata sugli aspetti più squisitamente comunicativi e sociologici, mentre sono ancora scarse le analisi di carattere linguistico, specie per quel che riguarda le piattaforme più recenti come Twitter. La presente ricerca mira a colmare in parte questa lacuna fornendo una prima descrizione delle modalità sviluppate dall’antenna bolognese Twiperbole nell’uso della scrittura breve tipica di Twitter, con particolare riferimento alla sintassi del microblogging. In quest’ottica si individueranno anche funzioni e scopi con cui tale microsintassi viene applicata in un contesto di comunicazione istituzionale, con particolare attenzione ai risvolti paralinguistici e fatici, nonché all’uso di hashtag e metadati. L’analisi è accompagnata da numerosi esempi.

Colombo, C., Sintassi del microblogging e comunicazione istituzionale.@ Twiperbole\# Buongiorno\# Bologna!, <<LINGUE E LINGUAGGI>>, 2016; 19 (N/A): 119-134. [doi:10.1285/i22390359v19p119] [http://hdl.handle.net/10807/91662]

Sintassi del microblogging e comunicazione istituzionale.@ Twiperbole\# Buongiorno\# Bologna!

Colombo, Chiara
2016

Abstract

Da qualche anno le Pubbliche Amministrazioni italiane si sono accorte del valore dei social media come canali ad alto potenziale di audience, ma sono anche divenute consapevoli che è necessario passare da un modello di comunicazione ‘verso’ il cittadino a uno ‘con’ il cittadino, il che comporta la conoscenza di un particolare strumento, ma anche di diverse dinamiche relazionali, che non possono fare a meno di esprimersi attraverso la dimensione linguistica. Di pari passo con la crescente presenza della PA sui social media si sono moltiplicati convegni e studi dedicati a questa tematica. Tuttavia l’attenzione risulta concentrata sugli aspetti più squisitamente comunicativi e sociologici, mentre sono ancora scarse le analisi di carattere linguistico, specie per quel che riguarda le piattaforme più recenti come Twitter. La presente ricerca mira a colmare in parte questa lacuna fornendo una prima descrizione delle modalità sviluppate dall’antenna bolognese Twiperbole nell’uso della scrittura breve tipica di Twitter, con particolare riferimento alla sintassi del microblogging. In quest’ottica si individueranno anche funzioni e scopi con cui tale microsintassi viene applicata in un contesto di comunicazione istituzionale, con particolare attenzione ai risvolti paralinguistici e fatici, nonché all’uso di hashtag e metadati. L’analisi è accompagnata da numerosi esempi.
Italiano
Colombo, C., Sintassi del microblogging e comunicazione istituzionale.@ Twiperbole\# Buongiorno\# Bologna!, <<LINGUE E LINGUAGGI>>, 2016; 19 (N/A): 119-134. [doi:10.1285/i22390359v19p119] [http://hdl.handle.net/10807/91662]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Colombo - 2016 - Sintassi del microblogging e comunicazione istituz.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo versione definitiva
Tipologia file ?: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 552.99 kB
Formato Adobe PDF
552.99 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/91662
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact