Il deficit invisibile a scuola: cosa fare?