Una scuola per tutti o per pochi?