The general task of social workers is to accompany people who experience life problems to more prosperous conditions of well-being. A social worker can define a path of aid to support vulnerable people according to the practitioners’ expertise in making an assessment and coping people’s problems or according to a Relational approach to Social Work. The Relational Social Work provides significant operational guidance to social workers in order to recognize and strengthen the motivation of people who are moving, or who intending to move, towards a desired improvement. This article presents phases of problem solving through the analysis of a foster care project. The situation is presented by reflecting on the likely evolution that would have had the situation according to an approach centered on the practitioners’ expertise and presenting instead as it’s really evolved according to the Relational approach.

Gli operatori sociali hanno il compito di accompagnare le persone che vivono situazioni di difficoltà verso condizioni di miglior benessere. I progetti di aiuto possono essere definiti seguendo un approccio centrato sulle competenze esperte degli operatori o secondo un approccio relazionale di fronteggiamento dei problemi sociali, approccio che chiede agli operatori di assumere le funzioni di guida relazionale delle reti di persone interessate a lavorare assieme per migliorare una specifica condizione di vita. Nell’articolo si esamina una situazione di caso secondo le fasi del problem solving nella definizione dei progetti di aiuto. Il caso viene presentato riflettendo sulla probabile evoluzione che avrebbe avuto la situazione seguendo un approccio centrato sull’esperto e presentando invece come si è realmente evoluta essendo l’azione dell’operatore guidata dalle indicazioni del metodo relazionale al lavoro sociale.

Calcaterra, V., Raineri, M. L., Lavorare relazionalmente. Analisi del caso di Lisa e Giovanni, <<LAVORO SOCIALE>>, 2016; Vol. 16 (Suppl. al n. 6): 135-154. [doi:10.14605/LS35] [http://hdl.handle.net/10807/89703]

Lavorare relazionalmente. Analisi del caso di Lisa e Giovanni

Calcaterra, Valentina
Primo
;
Raineri, Maria Luisa
Secondo
2016

Abstract

Gli operatori sociali hanno il compito di accompagnare le persone che vivono situazioni di difficoltà verso condizioni di miglior benessere. I progetti di aiuto possono essere definiti seguendo un approccio centrato sulle competenze esperte degli operatori o secondo un approccio relazionale di fronteggiamento dei problemi sociali, approccio che chiede agli operatori di assumere le funzioni di guida relazionale delle reti di persone interessate a lavorare assieme per migliorare una specifica condizione di vita. Nell’articolo si esamina una situazione di caso secondo le fasi del problem solving nella definizione dei progetti di aiuto. Il caso viene presentato riflettendo sulla probabile evoluzione che avrebbe avuto la situazione seguendo un approccio centrato sull’esperto e presentando invece come si è realmente evoluta essendo l’azione dell’operatore guidata dalle indicazioni del metodo relazionale al lavoro sociale.
Italiano
Calcaterra, V., Raineri, M. L., Lavorare relazionalmente. Analisi del caso di Lisa e Giovanni, <<LAVORO SOCIALE>>, 2016; Vol. 16 (Suppl. al n. 6): 135-154. [doi:10.14605/LS35] [http://hdl.handle.net/10807/89703]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/89703
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact