La dimensione argomentativa del racconto cinematografico in materia bioetica: il caso di Lo scafandro e la farfalla