La ricerca proposta in questo contributo presenta gli esiti di un laboratorio formativo che, attraverso strumenti di promozione del pensiero riflessivo, ha condotto un gruppo di operatori di servizi di educativa domiciliare a esplorare il complesso tema della costruzione della collaborazione e del coinvolgimento dei genitori delle famiglie vulnerabili che accompagnano quotidianamente. Tale ricerca, basata sul modello della ricerca pratica orientata a produrre conoscenza condivisa, proposto da Ilse Julkunen (2011), si colloca nell’ambito dei profondi cambiamenti che il settore dei servizi socioeducativi per bambini e famiglie vulnerabili sta vivendo. Tra i nuovi orientamenti che stanno emergendo nel settore è possibile certamente annoverare anche l’imperativo di valutare le pratiche socioeducative e fare ricerca su di esse, al fine di migliorare la qualità degli interventi attuati. La promozione di contesti formativi che favoriscono l’esercizio della riflessività rappresenta una strategia di ricerca e di valutazione che al tempo stesso fornisce elementi conoscitivi utili al miglioramento dei servizi e incide positivamente sullo sviluppo della professionalità degli operatori. Il percorso di ricerca-formazione qui proposto e analizzato evidenzia il valore trasformativo delle pratiche riflessive nei professionisti coinvolti, giungendo a far emergere la fortissima analogia tra i cambiamenti richiesti agli operatori in questo frangente storico e le trasformazioni che il sistema della tutela minorile richiede ai genitori delle famiglie vulnerabili in carico ai servizi, che devono dimostrare di saper migliorare le proprie competenze genitoriali nell’interesse dei propri figli. Anche per questi genitori lo sviluppo di un pensiero riflessivo appare una tappa irrinunciabile della propria biografia. A partire da ciò, vengono messe in luce una serie di competenze chiave per promuovere la collaborazione tra servizi e genitori e rendere quindi gli interventi efficaci.

Premoli, S., Building partnership with parents in child home care, <<EDUCATIONAL REFLECTIVE PRACTICES>>, 2016; 6 (2): 161-174 [http://hdl.handle.net/10807/87897]

Building partnership with parents in child home care

Premoli, Silvio
Primo
2016

Abstract

La ricerca proposta in questo contributo presenta gli esiti di un laboratorio formativo che, attraverso strumenti di promozione del pensiero riflessivo, ha condotto un gruppo di operatori di servizi di educativa domiciliare a esplorare il complesso tema della costruzione della collaborazione e del coinvolgimento dei genitori delle famiglie vulnerabili che accompagnano quotidianamente. Tale ricerca, basata sul modello della ricerca pratica orientata a produrre conoscenza condivisa, proposto da Ilse Julkunen (2011), si colloca nell’ambito dei profondi cambiamenti che il settore dei servizi socioeducativi per bambini e famiglie vulnerabili sta vivendo. Tra i nuovi orientamenti che stanno emergendo nel settore è possibile certamente annoverare anche l’imperativo di valutare le pratiche socioeducative e fare ricerca su di esse, al fine di migliorare la qualità degli interventi attuati. La promozione di contesti formativi che favoriscono l’esercizio della riflessività rappresenta una strategia di ricerca e di valutazione che al tempo stesso fornisce elementi conoscitivi utili al miglioramento dei servizi e incide positivamente sullo sviluppo della professionalità degli operatori. Il percorso di ricerca-formazione qui proposto e analizzato evidenzia il valore trasformativo delle pratiche riflessive nei professionisti coinvolti, giungendo a far emergere la fortissima analogia tra i cambiamenti richiesti agli operatori in questo frangente storico e le trasformazioni che il sistema della tutela minorile richiede ai genitori delle famiglie vulnerabili in carico ai servizi, che devono dimostrare di saper migliorare le proprie competenze genitoriali nell’interesse dei propri figli. Anche per questi genitori lo sviluppo di un pensiero riflessivo appare una tappa irrinunciabile della propria biografia. A partire da ciò, vengono messe in luce una serie di competenze chiave per promuovere la collaborazione tra servizi e genitori e rendere quindi gli interventi efficaci.
Inglese
Premoli, S., Building partnership with parents in child home care, <<EDUCATIONAL REFLECTIVE PRACTICES>>, 2016; 6 (2): 161-174 [http://hdl.handle.net/10807/87897]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/87897
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact