Nel quadro di una poesia novecentesca che si vede impedita a perpetuare il 'canto spiegato' della tradizione lirica, l'indagine sul corpus poetico di Ungaretti, Sinisgalli e Gatto mette in luce l'esistenza di una linea, seppur velata, di resistenza, di carattere tuttavia elegiaco, quasi sempre legata alla memoria di una perdita o di un distacco. Questo "Canto fioco" viene inseguito, nei tre autori, sul piano tematico-simbolico non meno che metrico e sintattico.

Langella, G., Il "canto fioco": Ungaretti, Sinisgalli, Gatto., <<OTTO-NOVECENTO>>, 2005; (1): 83-113 [http://hdl.handle.net/10807/87833]

Il "canto fioco": Ungaretti, Sinisgalli, Gatto.

Langella, Giuseppe
2005

Abstract

Nel quadro di una poesia novecentesca che si vede impedita a perpetuare il 'canto spiegato' della tradizione lirica, l'indagine sul corpus poetico di Ungaretti, Sinisgalli e Gatto mette in luce l'esistenza di una linea, seppur velata, di resistenza, di carattere tuttavia elegiaco, quasi sempre legata alla memoria di una perdita o di un distacco. Questo "Canto fioco" viene inseguito, nei tre autori, sul piano tematico-simbolico non meno che metrico e sintattico.
Italiano
Langella, G., Il "canto fioco": Ungaretti, Sinisgalli, Gatto., <<OTTO-NOVECENTO>>, 2005; (1): 83-113 [http://hdl.handle.net/10807/87833]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/87833
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact