Physical Education and Sport contribute to an integral development of the person, guide towards a healthy life status and generate both physical and psychological benefits. Thus it is fundamental to create the conditions to dedicate more time for physical activities of students in schools and besides the figure tutoring them should have appropriate competences to perform his task. In Italy there have been drawn up Renzi’ s Linea Guida and the project Sport di Classe proposing that a physical education teacher should be entered in elementary school as an expert on this discipline, with the task of developping programmes for prevention, physical health and sport. Furthermore there are in effect at the time the Italian National Guidelines on the topics (D.P.R. n. 254/2012), which promote an integral education of the person. So the discussion about the role of physical education is proposed again, which is a matter for debate since a long time ago, and is whether Physical Education is to be considered as a discipline of the body or a discipline of the person and whether it is necessary to aim for a global education of the person. Sport doesn’t only have goals associated mainly with physical and psychological health, but also it is a bearer of values of respect towards oneself and towards opponents, of equality, of brotherhood, of race integration and of peace.

L’educazione fisica e lo sport contribuiscono alla crescita integrale della persona, indirizzano verso un salutare stato di vita e generano benefici fisici e psichici. Pertanto è fondamentale creare le condizioni per aumentare il tempo dedicato alle attività fisiche degli studenti nelle scuole e che la figura che li segue abbia competenze adeguate per svolgere il proprio compito. Sono state predisposte delle linee guida per la Buona scuola del governo Renzi che propongono che un docente di educazione fisica venga inserito nella scuola primaria come esperto di questa disciplina, con il compito di sviluppare programmi di prevenzione, salute fisica e lo sport. Sono inoltre in vigore le Indicazioni Nazionali (d.P.R. n. 254/2012), che auspicano l’educazione integrale della persona. Si ripropone la riflessione sul ruolo dell’educazione fisica, che è argomento di dibattito da lungo tempo, ovvero se sia da intendere come disciplina del corpo o della persona, o se occorra aspirare alla formazione globale della persona. Lo sport non ha solo finalità legate prevalentemente alla salute fisica e psichica, ma è anche portatore di valori di rispetto verso sé stessi e l’avversario, di uguaglianza, di fratellanza, di integrazione e di pace.

Cereda, F., Attività fisica e sportiva a scuola: tra l'educazione della persona e le necessità per la salute, <<FORMAZIONE & INSEGNAMENTO>>, 2016; XIV - 2 Supplemento (2 - Supplemento): 345-356 [http://hdl.handle.net/10807/87079]

Attività fisica e sportiva a scuola: tra l'educazione della persona e le necessità per la salute

Cereda
2016

Abstract

L’educazione fisica e lo sport contribuiscono alla crescita integrale della persona, indirizzano verso un salutare stato di vita e generano benefici fisici e psichici. Pertanto è fondamentale creare le condizioni per aumentare il tempo dedicato alle attività fisiche degli studenti nelle scuole e che la figura che li segue abbia competenze adeguate per svolgere il proprio compito. Sono state predisposte delle linee guida per la Buona scuola del governo Renzi che propongono che un docente di educazione fisica venga inserito nella scuola primaria come esperto di questa disciplina, con il compito di sviluppare programmi di prevenzione, salute fisica e lo sport. Sono inoltre in vigore le Indicazioni Nazionali (d.P.R. n. 254/2012), che auspicano l’educazione integrale della persona. Si ripropone la riflessione sul ruolo dell’educazione fisica, che è argomento di dibattito da lungo tempo, ovvero se sia da intendere come disciplina del corpo o della persona, o se occorra aspirare alla formazione globale della persona. Lo sport non ha solo finalità legate prevalentemente alla salute fisica e psichica, ma è anche portatore di valori di rispetto verso sé stessi e l’avversario, di uguaglianza, di fratellanza, di integrazione e di pace.
Italiano
Cereda, F., Attività fisica e sportiva a scuola: tra l'educazione della persona e le necessità per la salute, <<FORMAZIONE & INSEGNAMENTO>>, 2016; XIV - 2 Supplemento (2 - Supplemento): 345-356 [http://hdl.handle.net/10807/87079]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/87079
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact