Qualche osservazione su Virgilio e Catone "luminosi" e su Beatrice "abbagliante"