Il contributo analizza il concetto di "elegantia" in Cicerone: se in Catone, secondo quanto afferma Aulo Gellio, "elegans" ed "elegantia" portavano con sè una sfumatura negativa, il concetto diviene altamente positivo in Cicerone, che ne tratta in particolare nel "Brutus". Tuttavia, l' "elegantia" è concetto difficilmente definibile, prossimo alle" virtutes elocutionis", ma non rientrante fra queste: Cicerone, quindi, per rendere maggiormente perspicuo tale concetto, sottile e non univoco, ricorre spesso al sostantivo e al corrispondente aggettivo o avverbio in endiadi o in dittologie sinonimiche.

Stucchi, S., Notazioni sul concetto di "elegantia" in Cicerone, <<LATOMUS>>, 2013; 2013 (72- Fascicule 3): 642-659 [http://hdl.handle.net/10807/83158]

Notazioni sul concetto di "elegantia" in Cicerone

Stucchi
Primo
2013

Abstract

Il contributo analizza il concetto di "elegantia" in Cicerone: se in Catone, secondo quanto afferma Aulo Gellio, "elegans" ed "elegantia" portavano con sè una sfumatura negativa, il concetto diviene altamente positivo in Cicerone, che ne tratta in particolare nel "Brutus". Tuttavia, l' "elegantia" è concetto difficilmente definibile, prossimo alle" virtutes elocutionis", ma non rientrante fra queste: Cicerone, quindi, per rendere maggiormente perspicuo tale concetto, sottile e non univoco, ricorre spesso al sostantivo e al corrispondente aggettivo o avverbio in endiadi o in dittologie sinonimiche.
Italiano
Stucchi, S., Notazioni sul concetto di "elegantia" in Cicerone, <<LATOMUS>>, 2013; 2013 (72- Fascicule 3): 642-659 [http://hdl.handle.net/10807/83158]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/83158
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact