Alcune considerazioni sulla decisione “Scarano”