L’iniezione di liquidità da 2,5 miliardi di dollari, con cui il Qatar si è sostituito al Fondo monetario internazionale nel finanziare l’Egitto, mette in luce il nuovo protagonismo del piccolo emirato che da ricco investitore vuole diventare sempre più attore politico e diplomatico. L’obiettivo ultimo di Doha è infatti esercitare un’influenza internazionale che corrisponda al potere finanziario di cui dispone.

Miceli, V., Loans with no strings attached: Qatar vs IMF, <<ASPENIA>>, 2013; (59-60): 96-101 [http://hdl.handle.net/10807/79582]

Loans with no strings attached: Qatar vs IMF

Miceli
Primo
2013

Abstract

L’iniezione di liquidità da 2,5 miliardi di dollari, con cui il Qatar si è sostituito al Fondo monetario internazionale nel finanziare l’Egitto, mette in luce il nuovo protagonismo del piccolo emirato che da ricco investitore vuole diventare sempre più attore politico e diplomatico. L’obiettivo ultimo di Doha è infatti esercitare un’influenza internazionale che corrisponda al potere finanziario di cui dispone.
Inglese
Miceli, V., Loans with no strings attached: Qatar vs IMF, <<ASPENIA>>, 2013; (59-60): 96-101 [http://hdl.handle.net/10807/79582]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/79582
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact