A commento di una decisione della Corte costituzionale, l'Autore analizza la disciplina di cui all'art. 186-bis del Codice della Strada, che prevede un pena più grave per i casi guida in stato di ebbrezza commessa da particolari categorie di soggetti (conducenti di età inferiore a ventuno anni, neo-patentati e chi esercita professionalmente l’attività di trasporto di persone o di cose), e affronta in particolare il problema della natura circostanziale o autonoma della fattispecie con le relative ricadute in tema di bilanciamento.

Astorina, P., Nota a Corte Costituzionale , 27 giugno 2012, n.167, <<RIVISTA ITALIANA DI MEDICINA LEGALE E DEL DIRITTO IN CAMPO SANITARIO>>, 2012; (4): 1696-1702 [http://hdl.handle.net/10807/78440]

Nota a Corte Costituzionale , 27 giugno 2012, n.167

Astorina, Pierpaolo
Primo
2012

Abstract

A commento di una decisione della Corte costituzionale, l'Autore analizza la disciplina di cui all'art. 186-bis del Codice della Strada, che prevede un pena più grave per i casi guida in stato di ebbrezza commessa da particolari categorie di soggetti (conducenti di età inferiore a ventuno anni, neo-patentati e chi esercita professionalmente l’attività di trasporto di persone o di cose), e affronta in particolare il problema della natura circostanziale o autonoma della fattispecie con le relative ricadute in tema di bilanciamento.
Italiano
Astorina, P., Nota a Corte Costituzionale , 27 giugno 2012, n.167, <<RIVISTA ITALIANA DI MEDICINA LEGALE E DEL DIRITTO IN CAMPO SANITARIO>>, 2012; (4): 1696-1702 [http://hdl.handle.net/10807/78440]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/78440
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact