Tre serpi, tre vedove e alcune piante: i disegni ‘inimitabili’ di Jacopo Ligozzi e le loro copie o traduzioni tra i progetti di Ulisse Aldrovandi e le pietre dure