La figura simmeliana dello straniero è particolarmente significativa non solo in relazione al tema della convivenza tra persone di culture differenti, bensì con riferimento alla visione di uomo. Quest'ultima, per riprendere lo stesso autore tedesco, costituisce il frame di qualsiasi rappresentazione del sociale, dei modelli di convivenza e di sviluppo socio-economico. Lo straniero diviene emblema della stessa identità umana che, in sé, ospita l'alterità: infatti, per Simmel, peculiarità dell'Io e alterità sono dimensioni co-originarie dell'identità umana.

Martinelli, M., Lo straniero siamo noi: identità in relazione, <<VITA E PENSIERO>>, 2015; 2015 (2): 122-128 [http://hdl.handle.net/10807/77773]

Lo straniero siamo noi: identità in relazione

Martinelli, Monica
Primo
2015

Abstract

La figura simmeliana dello straniero è particolarmente significativa non solo in relazione al tema della convivenza tra persone di culture differenti, bensì con riferimento alla visione di uomo. Quest'ultima, per riprendere lo stesso autore tedesco, costituisce il frame di qualsiasi rappresentazione del sociale, dei modelli di convivenza e di sviluppo socio-economico. Lo straniero diviene emblema della stessa identità umana che, in sé, ospita l'alterità: infatti, per Simmel, peculiarità dell'Io e alterità sono dimensioni co-originarie dell'identità umana.
Italiano
Martinelli, M., Lo straniero siamo noi: identità in relazione, <<VITA E PENSIERO>>, 2015; 2015 (2): 122-128 [http://hdl.handle.net/10807/77773]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/77773
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact