L'art. 270 c.p.p.: circolazione della prova e "memoria della sua genesi"