ANGELA IDA VILLA, L’enigmatica statua sottotitolata «Estate» del giardino di “Villa Vecchiona”, dimora delle estati monterossine di Anna Degli Uberti, e quella, vivente, dell’“Annetta” di Eugenio Montale (con un’appendice fotografica), “Otto/Novecento”, n. 2, 2015, pp. 129-62 [= 34]