Lo studio pilota si prefigge un approfondimento delle attività della Cooperazione Sanitaria (CS) attraverso: 1) Censimento delle attività di CS pubblicate online dal 2006 al 2013, svolte da Governo e ONG in Etiopia. Confronto della coerenza tra le fonti (sito Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo [DGCS], relazione annuale sull’attualizzazione della politica di cooperazione allo sviluppo 2010 [RA], siti Organizzazioni non Governative [ONG]). 2) Da quanto reperibile online, valutazione della “Trasparenza nell’Aiuto” (Aid Transparency Index, ATI) delle ONG e del Governo Italiano, che operano in Etiopia, tramite metodologia validata da International Aid Transparency Initiative (IATI). Dal Censimento: 143 interventi, di cui 33 individuati dalla RA, 18 dal sito DGCS e dalla RA, 92 svolti da 32 ONG. Dei 33 interventi della RA, 7 non sono sul sito DGCS e, per 13 interventi, l’importo non è coerente tra le 2 fonti. La valutazione qualitativa della “Trasparenza nell’Aiuto” delle 32 ONG (presenza/assenza degli indicatori) ha evidenziato: 7 ONG pubblicano il rapporto annuale, nessuna il budget per il successivo triennio, 2 ONG il documento di strategia nazionale, 2 ONG pubblicano l’identificatore del progetto (ID), tutte i contatti, 22 ONG il titolo attività, posizione geografica subnazionale, finalità/obiettivi e 21 ONG descrivono le attività, 16 date di inizio/fine, 5 costi complessivi e 4 stato attuale attività. La valutazione quantitativa della trasparenza con ATI ha evidenziato la percentuale di trasparenza minima del 3,33% per 4 ONG, solo 1 ONG il 63,29%, massima percentuale. Si riassume il Range percentuale di trasparenza: 16 ONG trasparenza 0-19% (molto scarso), 15 ONG trasparenza 20-39% (scarso), nessuna ONG trasparenza 40-59% (sufficiente), 1 ONG trasparenza 60- 79% (discreto), nessuna ONG trasparenza 80-100% (buono). Tre le criticità: carenza e parziale coerenza di informazioni online, mancanza di un unico sistema di raccolta dati e pubblicazione online.

Bruno, S., D'aversa, M., Santoro, A., De Vito, E., Ricciardi, G., QUESTIONI EMERGENTI SULLA “TRASPARENZA” DELLE ATTIVITA’ SVOLTE IN ETIOPIA DAL SISTEMA ITALIADELLA COOPERAZIONE ATTRAVERSO INFORMAZIONI RIPORTATE IN RETE, Abstract de <<48° Congresso Nazionale SItI Alimentare la Salute>>, (Milano, 14-17 October 2015 ), Triumph Italy Srl, Milano 2015: 295-295 [http://hdl.handle.net/10807/71764]

QUESTIONI EMERGENTI SULLA “TRASPARENZA” DELLE ATTIVITA’ SVOLTE IN ETIOPIA DAL SISTEMA ITALIA DELLA COOPERAZIONE ATTRAVERSO INFORMAZIONI RIPORTATE IN RETE

Bruno;Marida; Santoro;Elisabetta; Ricciardi
2015

Abstract

Lo studio pilota si prefigge un approfondimento delle attività della Cooperazione Sanitaria (CS) attraverso: 1) Censimento delle attività di CS pubblicate online dal 2006 al 2013, svolte da Governo e ONG in Etiopia. Confronto della coerenza tra le fonti (sito Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo [DGCS], relazione annuale sull’attualizzazione della politica di cooperazione allo sviluppo 2010 [RA], siti Organizzazioni non Governative [ONG]). 2) Da quanto reperibile online, valutazione della “Trasparenza nell’Aiuto” (Aid Transparency Index, ATI) delle ONG e del Governo Italiano, che operano in Etiopia, tramite metodologia validata da International Aid Transparency Initiative (IATI). Dal Censimento: 143 interventi, di cui 33 individuati dalla RA, 18 dal sito DGCS e dalla RA, 92 svolti da 32 ONG. Dei 33 interventi della RA, 7 non sono sul sito DGCS e, per 13 interventi, l’importo non è coerente tra le 2 fonti. La valutazione qualitativa della “Trasparenza nell’Aiuto” delle 32 ONG (presenza/assenza degli indicatori) ha evidenziato: 7 ONG pubblicano il rapporto annuale, nessuna il budget per il successivo triennio, 2 ONG il documento di strategia nazionale, 2 ONG pubblicano l’identificatore del progetto (ID), tutte i contatti, 22 ONG il titolo attività, posizione geografica subnazionale, finalità/obiettivi e 21 ONG descrivono le attività, 16 date di inizio/fine, 5 costi complessivi e 4 stato attuale attività. La valutazione quantitativa della trasparenza con ATI ha evidenziato la percentuale di trasparenza minima del 3,33% per 4 ONG, solo 1 ONG il 63,29%, massima percentuale. Si riassume il Range percentuale di trasparenza: 16 ONG trasparenza 0-19% (molto scarso), 15 ONG trasparenza 20-39% (scarso), nessuna ONG trasparenza 40-59% (sufficiente), 1 ONG trasparenza 60- 79% (discreto), nessuna ONG trasparenza 80-100% (buono). Tre le criticità: carenza e parziale coerenza di informazioni online, mancanza di un unico sistema di raccolta dati e pubblicazione online.
Italiano
Milano 2015 48° Congresso Nazionale SItI Alimentare la Salute
48° Congresso Nazionale SItI Alimentare la Salute
Milano
14-ott-2015
17-ott-2015
N/A
Bruno, S., D'aversa, M., Santoro, A., De Vito, E., Ricciardi, G., QUESTIONI EMERGENTI SULLA “TRASPARENZA” DELLE ATTIVITA’ SVOLTE IN ETIOPIA DAL SISTEMA ITALIADELLA COOPERAZIONE ATTRAVERSO INFORMAZIONI RIPORTATE IN RETE, Abstract de <<48° Congresso Nazionale SItI Alimentare la Salute>>, (Milano, 14-17 October 2015 ), Triumph Italy Srl, Milano 2015: 295-295 [http://hdl.handle.net/10807/71764]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
SItI2015.docx

accesso aperto

Dimensione 17.52 kB
Formato Microsoft Word XML
17.52 kB Microsoft Word XML Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/71764
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact