La declinazione storia e concettuale del principio di eguaglianza richiede la sintesi dei progressi economici e giuridici espressi dalla società in millenni di storia, a partire dalla considerazione della questione umanistica nel pensiero greco, ebraico e cristiano. L'eguaglianza oggi si declina alla luce delle recenti acquisizioni del pensiero sociale anche cattolico, espresso nella dottrina sociale della Chiesa, come frutto della opera di attuazione progressiva dei diritti sociali previsti dalle Costituzioni moderne, e quindi come espressione di veri e propri diritti fondamentali della persona. Il diritto antidiscriminatorio a partire dalle direttive europee contribuisce a definire la struttura giuridica di divieto per l'attuazione della eguaglianza sostanziale e a favore delle pari opportunità, a rimedio delle situazioni di svantaggio sociale che oggettivamente impediscono ancora alle persone deboli di partecipare pienamente alla vita sociale con l'esercizio dei diritti civili e politici, cui quelli sociali sono anche strumentali.

Occhino, A., Eguaglianza. La sua declinazione storica e concettuale, <<MUNERA>>, 2015; 2015 (3): 99-110 [http://hdl.handle.net/10807/70749]

Eguaglianza. La sua declinazione storica e concettuale

Occhino
2015

Abstract

La declinazione storia e concettuale del principio di eguaglianza richiede la sintesi dei progressi economici e giuridici espressi dalla società in millenni di storia, a partire dalla considerazione della questione umanistica nel pensiero greco, ebraico e cristiano. L'eguaglianza oggi si declina alla luce delle recenti acquisizioni del pensiero sociale anche cattolico, espresso nella dottrina sociale della Chiesa, come frutto della opera di attuazione progressiva dei diritti sociali previsti dalle Costituzioni moderne, e quindi come espressione di veri e propri diritti fondamentali della persona. Il diritto antidiscriminatorio a partire dalle direttive europee contribuisce a definire la struttura giuridica di divieto per l'attuazione della eguaglianza sostanziale e a favore delle pari opportunità, a rimedio delle situazioni di svantaggio sociale che oggettivamente impediscono ancora alle persone deboli di partecipare pienamente alla vita sociale con l'esercizio dei diritti civili e politici, cui quelli sociali sono anche strumentali.
Italiano
Occhino, A., Eguaglianza. La sua declinazione storica e concettuale, <<MUNERA>>, 2015; 2015 (3): 99-110 [http://hdl.handle.net/10807/70749]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/70749
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact