Il Bel Paese (1876), l’opera più nota dell’abate Antonio Stoppani (Lecco, 1824 - Milano, 1891), il miglior testo di divulgazione scientifica del tardo Ottocento e uno dei libri più letti del periodo, si propone di far conoscere agli italiani la conformazione fisica del paese, nella convinzione che la conoscenza geografica e geologica della propria terra sia elemento fondamentale per contribuire alla formazione della coscienza nazionale del neonato stato italiano. A questi scopi divulgativi e patriottici si affiancano la finalità morale e quella religiosa. Per portare a compimento un programma così ambizioso, che mira a formare nel modo più completo le giovani generazioni, Stoppani ricorre a una sapiente commistione di tradizione e novità e riesce a far cooperare scienza e letteratura. Egli è convinto infatti che le due culture, il sapere scientifico e quello umanistico, convergano verso un’unica verità.

Millefiorini, F., Il dialogo tra letteratura e altri saperi nel "Bel Paese" di Antonio Stoppani, <<RIVISTA DI LETTERATURA ITALIANA>>, 2015; XXXIII (3): 35-58 [http://hdl.handle.net/10807/69868]

Il dialogo tra letteratura e altri saperi nel "Bel Paese" di Antonio Stoppani

Millefiorini, Federica
2015

Abstract

Il Bel Paese (1876), l’opera più nota dell’abate Antonio Stoppani (Lecco, 1824 - Milano, 1891), il miglior testo di divulgazione scientifica del tardo Ottocento e uno dei libri più letti del periodo, si propone di far conoscere agli italiani la conformazione fisica del paese, nella convinzione che la conoscenza geografica e geologica della propria terra sia elemento fondamentale per contribuire alla formazione della coscienza nazionale del neonato stato italiano. A questi scopi divulgativi e patriottici si affiancano la finalità morale e quella religiosa. Per portare a compimento un programma così ambizioso, che mira a formare nel modo più completo le giovani generazioni, Stoppani ricorre a una sapiente commistione di tradizione e novità e riesce a far cooperare scienza e letteratura. Egli è convinto infatti che le due culture, il sapere scientifico e quello umanistico, convergano verso un’unica verità.
Italiano
Millefiorini, F., Il dialogo tra letteratura e altri saperi nel "Bel Paese" di Antonio Stoppani, <<RIVISTA DI LETTERATURA ITALIANA>>, 2015; XXXIII (3): 35-58 [http://hdl.handle.net/10807/69868]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Millefiorini Rivista di letteratura italiana 3 2015.pdf

non disponibili

Tipologia file ?: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non specificato
Dimensione 333.28 kB
Formato Unknown
333.28 kB Unknown   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/69868
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact