Introduzione. L’interesse per le patologie croniche riflette il loro ruolo di prima causa di morte e disabilità nei paesi sviluppati: prioritario è migliorarne la gestione, affidata in primis alle cure primarie. Obiettivo. Definire un modello che identifichi il contributo dei diversi determinanti socio-demografici all’aderenza alle linee guida dello scompenso cardiaco, al netto della variabilità delle performance dei singoli MMG e dell’attività di governance dei distretti. Metodi. La fonte dei dati sono i flussi amministrativi correnti aziendali raccolti in 21 distretti appartenenti a 6 regioni italiane (Progetto Valore). Su un campione di 23.805 pazienti con scompenso cardiaco e’ stato implementato un modello a Equazioni strutturali Generalizzato (GSEM) per misurare l’aderenza alle linee guida dello scompenso cardiaco che, nel modello GSEM rappresenta la variabile latente, determinata da quattro indicatori di processo (terapia con: ACE-inibitori, beta-bloccanti, il monitoraggio semestrale della creatinina, Na e K ed ecocardiografia annuale) che sono indicativi della qualità delle cure dei pazienti con insufficienza cardiaca. Sono state verificate le relazioni causali delle variabili sociodemografiche [genere, età (gruppo di riferimento 65-74), nazionalità), Indice di Charlson e durata della malattia] con la variabile latente. L’analisi è stata effettuata mediante l’utilizzo del software STATA14. Risultati. Dalle stime ottenute risulta che le variabili demografiche, età, genere e nazionalità, siano significativamente associate all’aderenza alle linee guida dello scompenso cardiaco. Conclusione. I risultati del modello evidenziano che alcune caratteristiche socio-demografiche del paziente incidono significativamente sulla aderenza ed i percorsi assistenziali di gestione della patologia. Questo dovrebbe sollecitare un differenziale contributo di educazione ed empowerment del paziente in funzione di queste caratteristiche.

Solinas, G., Buja, A., Gini, R., Visca, M., Damiani, G., Federico, B., Francesconi, P., Donatini, A., Sartor, G., Baldo, V., Bellentani, M. D., Per Il Progetto, V., Un modello a equazioni strutturali generalizzato per misurare l’aderenza alle Linee Guida dello scompenso cardiaco, Abstract de <<48° Congresso Nazionale SItI – “Alimentare la salute”>>, (Milano, 14-17 October 2015 ), Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica, Milano 2015: 223-223 [http://hdl.handle.net/10807/69271]

Un modello a equazioni strutturali generalizzato per misurare l’aderenza alle Linee Guida dello scompenso cardiaco

Visca, Modesta;Damiani, Gianfranco;Federico, Bruno;Bellentani, Maria Donata;
2015

Abstract

Introduzione. L’interesse per le patologie croniche riflette il loro ruolo di prima causa di morte e disabilità nei paesi sviluppati: prioritario è migliorarne la gestione, affidata in primis alle cure primarie. Obiettivo. Definire un modello che identifichi il contributo dei diversi determinanti socio-demografici all’aderenza alle linee guida dello scompenso cardiaco, al netto della variabilità delle performance dei singoli MMG e dell’attività di governance dei distretti. Metodi. La fonte dei dati sono i flussi amministrativi correnti aziendali raccolti in 21 distretti appartenenti a 6 regioni italiane (Progetto Valore). Su un campione di 23.805 pazienti con scompenso cardiaco e’ stato implementato un modello a Equazioni strutturali Generalizzato (GSEM) per misurare l’aderenza alle linee guida dello scompenso cardiaco che, nel modello GSEM rappresenta la variabile latente, determinata da quattro indicatori di processo (terapia con: ACE-inibitori, beta-bloccanti, il monitoraggio semestrale della creatinina, Na e K ed ecocardiografia annuale) che sono indicativi della qualità delle cure dei pazienti con insufficienza cardiaca. Sono state verificate le relazioni causali delle variabili sociodemografiche [genere, età (gruppo di riferimento 65-74), nazionalità), Indice di Charlson e durata della malattia] con la variabile latente. L’analisi è stata effettuata mediante l’utilizzo del software STATA14. Risultati. Dalle stime ottenute risulta che le variabili demografiche, età, genere e nazionalità, siano significativamente associate all’aderenza alle linee guida dello scompenso cardiaco. Conclusione. I risultati del modello evidenziano che alcune caratteristiche socio-demografiche del paziente incidono significativamente sulla aderenza ed i percorsi assistenziali di gestione della patologia. Questo dovrebbe sollecitare un differenziale contributo di educazione ed empowerment del paziente in funzione di queste caratteristiche.
Italiano
Abstract Book del 48° Congresso Nazionale SItI – “Alimentare la salute”
48° Congresso Nazionale SItI – “Alimentare la salute”
Milano
14-ott-2015
17-ott-2015
N/A
Solinas, G., Buja, A., Gini, R., Visca, M., Damiani, G., Federico, B., Francesconi, P., Donatini, A., Sartor, G., Baldo, V., Bellentani, M. D., Per Il Progetto, V., Un modello a equazioni strutturali generalizzato per misurare l’aderenza alle Linee Guida dello scompenso cardiaco, Abstract de <<48° Congresso Nazionale SItI – “Alimentare la salute”>>, (Milano, 14-17 October 2015 ), Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica, Milano 2015: 223-223 [http://hdl.handle.net/10807/69271]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/69271
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact