Da sempre gli apicoltori devono fare i conti con numerose avversità delle api quali predatori, parassiti e germi, talvolta alieni, ossia introdotti accidentalmente da altri continenti e in grado di adattarsi alle nuove condizioni ambientali. Tra tutti la più nota è Varroa destructor (Anderson & Trueman), un acaro parassita rinvenuto in Italia per la prima volta all’inizio degli anni Ottanta del secolo scorso e ormai endemico nei nostri territori. Negli ultimi tre anni sono stati segnalati in Italia due nuovi nemici delle api, il piccolo coleottero degli alveari e la vespa velutina, due insetti molto diversi per biologia e tipo di danni che sono in grado di arrecare (il primo è un parassita, la seconda un predatore) ma che costituiscono una vera minaccia per l’apicoltura nazionale.

Todeschini, V., Gli "alieni" nemici delle nostre api, <<INTERSEZIONI>>, 2015; (Marzo): N/A-N/A [http://hdl.handle.net/10807/69218]

Gli "alieni" nemici delle nostre api

Todeschini, Valeria
2015

Abstract

Da sempre gli apicoltori devono fare i conti con numerose avversità delle api quali predatori, parassiti e germi, talvolta alieni, ossia introdotti accidentalmente da altri continenti e in grado di adattarsi alle nuove condizioni ambientali. Tra tutti la più nota è Varroa destructor (Anderson & Trueman), un acaro parassita rinvenuto in Italia per la prima volta all’inizio degli anni Ottanta del secolo scorso e ormai endemico nei nostri territori. Negli ultimi tre anni sono stati segnalati in Italia due nuovi nemici delle api, il piccolo coleottero degli alveari e la vespa velutina, due insetti molto diversi per biologia e tipo di danni che sono in grado di arrecare (il primo è un parassita, la seconda un predatore) ma che costituiscono una vera minaccia per l’apicoltura nazionale.
Italiano
Todeschini, V., Gli "alieni" nemici delle nostre api, <<INTERSEZIONI>>, 2015; (Marzo): N/A-N/A [http://hdl.handle.net/10807/69218]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/69218
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact