La giurisprudenza maggioritaria in tema di affidamento dei “servizi legali” distingue fra incarichi “episodici” di difesa in giudizio o di consulenza legale e attività consulenziale “stabile” e duratura, assoggettando solo quest’ultima alla necessità di una previa procedura selettiva: anche alla luce della nuova direttiva appalti, si tratta di una distinzione non del tutto condivisibile.

Cerbo, P., L’affidamento dei “servizi legali” fra giurisprudenza nazionale e nuova direttiva appalti, <<URBANISTICA E APPALTI>>, 2015; 2015 (Dicembre): 1137-1142 [http://hdl.handle.net/10807/69088]

L’affidamento dei “servizi legali” fra giurisprudenza nazionale e nuova direttiva appalti

Cerbo, Pasquale
2015

Abstract

La giurisprudenza maggioritaria in tema di affidamento dei “servizi legali” distingue fra incarichi “episodici” di difesa in giudizio o di consulenza legale e attività consulenziale “stabile” e duratura, assoggettando solo quest’ultima alla necessità di una previa procedura selettiva: anche alla luce della nuova direttiva appalti, si tratta di una distinzione non del tutto condivisibile.
Italiano
Cerbo, P., L’affidamento dei “servizi legali” fra giurisprudenza nazionale e nuova direttiva appalti, <>, 2015; 2015 (Dicembre): 1137-1142 [http://hdl.handle.net/10807/69088]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/69088
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact