Il testo affronta le problematiche attinenti alla valorizzazione della fase esistenziale del malato al termine della sua vita. Si afferma che la risposta alle esigenze di salvaguardia della dignità di quest’ultimo non si realizza attraverso una burocratizzazione del rapporto sanitario che renda il medico mero esecutore di dichiarazioni formali di volontà, rese dal malato o di chi lo rappresenti. Ferma l’esigenza del consenso per l’attivazione di pratiche terapeutiche, vengono affrontati, in particolare, problemi concernenti l’interruzione delle terapie, alla luce della promozione del dialogo sullo svolgersi dell’iter terapeutico tra medico e paziente, nonché dell’esigenza di evitare pressioni dirette o indirette sul malato e sul suo contesto familiare verso scelte condizionate dal costo economico dell’impegno in favore dei soggetti più deboli. Si analizzano concetti dibattuti in ambito biogiuridico come quelli di proporzionalità delle terapie, autodeterminazione, affidamento.

Eusebi, L., “Convivere” con la vita al suo traguardo, <<I QUADERNI DI SCIENZA & VITA>>, 2015; 15 (N/A): 77-83 [http://hdl.handle.net/10807/69037]

“Convivere” con la vita al suo traguardo

Eusebi, Luciano
2015

Abstract

Il testo affronta le problematiche attinenti alla valorizzazione della fase esistenziale del malato al termine della sua vita. Si afferma che la risposta alle esigenze di salvaguardia della dignità di quest’ultimo non si realizza attraverso una burocratizzazione del rapporto sanitario che renda il medico mero esecutore di dichiarazioni formali di volontà, rese dal malato o di chi lo rappresenti. Ferma l’esigenza del consenso per l’attivazione di pratiche terapeutiche, vengono affrontati, in particolare, problemi concernenti l’interruzione delle terapie, alla luce della promozione del dialogo sullo svolgersi dell’iter terapeutico tra medico e paziente, nonché dell’esigenza di evitare pressioni dirette o indirette sul malato e sul suo contesto familiare verso scelte condizionate dal costo economico dell’impegno in favore dei soggetti più deboli. Si analizzano concetti dibattuti in ambito biogiuridico come quelli di proporzionalità delle terapie, autodeterminazione, affidamento.
Italiano
il fascicolo ha anche un proprio ISBN: 978-88-6879-260-2
Eusebi, L., “Convivere” con la vita al suo traguardo, <<I QUADERNI DI SCIENZA & VITA>>, 2015; 15 (N/A): 77-83 [http://hdl.handle.net/10807/69037]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/69037
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact