Il pensiero indispensabile: la politica e la bioetica