La capacità di rispecchiare la mimica facciale degli attori sociali durante l’interazione sembra facilitare la comprensione dei loro stati mentali. Numerosi studi riportano come i soggetti ch e osservano volti emotivi tendono a produrre una risposta muscolare facciale coerente on quella dei volti loro proposti.Il presente studio indaga la capacità di rispecchiamento mimico di pattern facciali di 6 emozioni (gioia, rabbia, paura, tristezza, sorpresa, disgusto) in bambini di età prescolare. La capacità di rispecchiamento emotivo è intesa in senso quantitativo (quantità di produzione) e qualitativo (coerenza con la configurazione facciale proposta e con la risposta verbale). Inoltre, è stata veicolata la modalità di presentazione degli stimoli facciali emotivi (contestualizzati/non contestualizzati). I dati evidenziano che la modalità di presentazione influenza la capacità di produzione del rispecchiamento mimico nel suo complesso, mentre la coerenza con lo stimolo target e con la produzione verbale sembra essere modulata dal tipo di emozione.

Segurini, A., Ferrari, C., Balconi, M., Trapletti, V., Rispecchiamento non verbale delle emozioni in età prescolare, Poster, in Atti del «XXI Congresso Nazionale AIRIPA», (Bari, 12-13 October 2012), Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento, Bari 2012: 89-90 [http://hdl.handle.net/10807/68244]

Rispecchiamento non verbale delle emozioni in età prescolare

Balconi, Michela;
2012

Abstract

La capacità di rispecchiare la mimica facciale degli attori sociali durante l’interazione sembra facilitare la comprensione dei loro stati mentali. Numerosi studi riportano come i soggetti ch e osservano volti emotivi tendono a produrre una risposta muscolare facciale coerente on quella dei volti loro proposti.Il presente studio indaga la capacità di rispecchiamento mimico di pattern facciali di 6 emozioni (gioia, rabbia, paura, tristezza, sorpresa, disgusto) in bambini di età prescolare. La capacità di rispecchiamento emotivo è intesa in senso quantitativo (quantità di produzione) e qualitativo (coerenza con la configurazione facciale proposta e con la risposta verbale). Inoltre, è stata veicolata la modalità di presentazione degli stimoli facciali emotivi (contestualizzati/non contestualizzati). I dati evidenziano che la modalità di presentazione influenza la capacità di produzione del rispecchiamento mimico nel suo complesso, mentre la coerenza con lo stimolo target e con la produzione verbale sembra essere modulata dal tipo di emozione.
Italiano
Atti del «XXI Congresso Nazionale AIRIPA»
XXI Congresso Nazionale AIRIPA
Bari
Poster
12-ott-2012
13-ott-2012
Segurini, A., Ferrari, C., Balconi, M., Trapletti, V., Rispecchiamento non verbale delle emozioni in età prescolare, Poster, in Atti del «XXI Congresso Nazionale AIRIPA», (Bari, 12-13 October 2012), Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento, Bari 2012: 89-90 [http://hdl.handle.net/10807/68244]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/68244
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact