Appunti per una prima lettura del "povero libretto" di Gaspara Stampa