Attraverso gli articoli di vari specialisti, viene posto in evidenza il contributo offerto da una serie di periodici giovanili di vario orientamento culturale e ideologico (Il Balilla, il Corriere dei piccoli, Il Vittorioso, il Pioniere, ecc.) che hanno concorso alla formazione della mentalità di ragazzi, adolescenti e giovani, nel passaggio dal fascismo alla democrazia.

Caimi, L., Educare la gioventù italiana. Il contributo dei periodici giovanili tra fascismo e democrazia, <<ANNALI DI STORIA DELL'EDUCAZIONE E DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE>>, 2014; (21): 17-118 [http://hdl.handle.net/10807/66169]

Educare la gioventù italiana. Il contributo dei periodici giovanili tra fascismo e democrazia

Caimi, Luciano
2014

Abstract

Attraverso gli articoli di vari specialisti, viene posto in evidenza il contributo offerto da una serie di periodici giovanili di vario orientamento culturale e ideologico (Il Balilla, il Corriere dei piccoli, Il Vittorioso, il Pioniere, ecc.) che hanno concorso alla formazione della mentalità di ragazzi, adolescenti e giovani, nel passaggio dal fascismo alla democrazia.
Italiano
Caimi, L., Educare la gioventù italiana. Il contributo dei periodici giovanili tra fascismo e democrazia, <<ANNALI DI STORIA DELL'EDUCAZIONE E DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE>>, 2014; (21): 17-118 [http://hdl.handle.net/10807/66169]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/66169
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact