Scrittura e interstizialità in Edgar Morin e Marc Augé