Il potere di "autodichia" delle camere del Parlamento italiano è, a tutti gli effetti, esercizio di giurisdizione da parte di un giudice speciale. L'autonomia delle camere nel disciplinare l'esercizio di tale potere deve mantenersi nei limiti della legalità costituzionale. Strumenti di controllo ne sono il ricorso ex art. 111 Cost. ed il ricorso alla Corte costituzionale, in sede di conflitto di attribuzioni.

Brunetti, L., La tutela dei diritti fondamentali innanzi gli organi lesiglativi. L'autodichia delle camere., <<JUS>>, 2014; (1): 163-194 [http://hdl.handle.net/10807/62605]

La tutela dei diritti fondamentali innanzi gli organi lesiglativi. L'autodichia delle camere.

Brunetti, Leonardo
2014

Abstract

Il potere di "autodichia" delle camere del Parlamento italiano è, a tutti gli effetti, esercizio di giurisdizione da parte di un giudice speciale. L'autonomia delle camere nel disciplinare l'esercizio di tale potere deve mantenersi nei limiti della legalità costituzionale. Strumenti di controllo ne sono il ricorso ex art. 111 Cost. ed il ricorso alla Corte costituzionale, in sede di conflitto di attribuzioni.
Italiano
JUS
Brunetti, L., La tutela dei diritti fondamentali innanzi gli organi lesiglativi. L'autodichia delle camere., <<JUS>>, 2014; (1): 163-194 [http://hdl.handle.net/10807/62605]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/62605
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact