Il presente studio vuole offrire un contributo alla validazione della versione italiana del Nuovo Test Estetico proposto da Lindauer nel 1985 adattato da Dogana et al. (1999; 2002). Il costrutto che misura è quello della sensibilità estetica, ovvero il tratto di personalità con le sue declinazioni cognitive, esperienziali e comportamentali che porta le persone esteticamente sensibili a mostrare un profondo interesse per la bellezza nelle sue varie forme e una vivida vita immaginativa. Il questionario adattato da Dogana et al. (1999; 2002) nella versione a 25 item era stato testato su un numero ridotto di adolescenti (16-20 anni). Somministrandolo a un campione di 1046 soggetti, dai 15 ai 50 anni equamente distribuiti per genere, è stato possibile testarne la struttura fattoriale attraverso un’analisi fattoriale confermativa. Lo strumento si è dimostrato valido e affidabile, inoltre ha permesso di valutare differenze di genere (la sensibilità estetica si conferma a maggior appannaggio femminile) ed età (questa dimensione personologica tende ad accentuarsi con la maturità).

Ruggi, S., Gilli, G., Colombo, L., Tagliabue, S., Gatti, M., Contributo alla validazione italiana del Nuovo Test Estetico di Lindauer, <<RICERCHE DI PSICOLOGIA>>, 2012; (4): 583-603. [doi:10.3280/RIP2012-004001] [http://hdl.handle.net/10807/60382]

Contributo alla validazione italiana del Nuovo Test Estetico di Lindauer

Ruggi, Simona;Gilli, Gabriella;Colombo, Lucia;Tagliabue, Semira;Gatti, Monica
2012

Abstract

Il presente studio vuole offrire un contributo alla validazione della versione italiana del Nuovo Test Estetico proposto da Lindauer nel 1985 adattato da Dogana et al. (1999; 2002). Il costrutto che misura è quello della sensibilità estetica, ovvero il tratto di personalità con le sue declinazioni cognitive, esperienziali e comportamentali che porta le persone esteticamente sensibili a mostrare un profondo interesse per la bellezza nelle sue varie forme e una vivida vita immaginativa. Il questionario adattato da Dogana et al. (1999; 2002) nella versione a 25 item era stato testato su un numero ridotto di adolescenti (16-20 anni). Somministrandolo a un campione di 1046 soggetti, dai 15 ai 50 anni equamente distribuiti per genere, è stato possibile testarne la struttura fattoriale attraverso un’analisi fattoriale confermativa. Lo strumento si è dimostrato valido e affidabile, inoltre ha permesso di valutare differenze di genere (la sensibilità estetica si conferma a maggior appannaggio femminile) ed età (questa dimensione personologica tende ad accentuarsi con la maturità).
Italiano
Ruggi, S., Gilli, G., Colombo, L., Tagliabue, S., Gatti, M., Contributo alla validazione italiana del Nuovo Test Estetico di Lindauer, <<RICERCHE DI PSICOLOGIA>>, 2012; (4): 583-603. [doi:10.3280/RIP2012-004001] [http://hdl.handle.net/10807/60382]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/60382
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact